Coronavirus in Italia e nel mondo

NEWS - Tutti gli sport(escluso il calcio)


News da Federdanza

News danza sportiva da federdanza

#danza #danza-sportiva #federdanza

La Federazione
CONI: le Assemblee si svolgeranno in presenza. Massimo rispetto dei protocolli

Il Presidente del CONI Malagò invia a tutti i Presidenti Federali la comunicazione che si riporta integralmente di seguito anche in risposta ad alcune missive pervenute agli uffici federali.

Cari Presidenti,

Facendo seguito alle precedenti comunicazioni in materia di svolgimento delle assemblee elettive federali ribadiamo quanto già rappresentato e condiviso con il Dipartimento per lo sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’attuale legislazione di urgenza emanata dal Governo in materia di contenimento del contagio consente lo svolgimento delle assemblee federali, anche alla luce di una interpretazione delle norme in vigore fornita dal suddetto Dipartimento in data 21 ottobre u.s., su richiesta del CONI. Ai soli fini dell’applicazione delle norme emergenziali in vigore, infatti, le FSN/DSA/EPS/AB possono essere considerate al pari delle Pubbliche Amministrazioni, così da potergli applicare la deroga “per motivate ragioni” prevista per le riunioni delle P.A. ed evitare così il ricorso alla c.d. “modalità a distanza”.

Inoltre, anche alla luce del nuovo DPCM del 14 gennaio u.s., così come confermato per le vie brevi dal Dipartimento per lo sport, saranno consentiti gli spostamenti extra/infra comunali/regionali con mezzi propri o di trasporto pubblici per tutte le persone fisiche impegnate nelle sessioni assembleari elettive quali convocati aventi diritto al voto o loro delegati.

Ovviamente la raccomandazione per tutti continuerà sempre ad essere quella di porre la massima attenzione ed il massimo rigore nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti e che siano sempre rispettati il distanziamento sociale, le precauzioni igienico sanitarie ed il costante utilizzo obbligatorio dei dispositivi di protezione individuale (DPI).

 Lettera del Presidente Malagò

 Precedente corrispondenza FIDS, CONI e Dipartimento Sport

Data articolo: Mon, 18 Jan 2021 20:37:50 +0000
La Federazione
DPCM del 14/01/2021 - Invariate le regole per l'attività sportiva a seconda delle zone

Si pubblicano in allegato il nuovo DPCM del 14 gennaio 2021 ed allegati, in vigore dal 16 gennaio al 5 marzo 2021. Le regole in ambito sportivo restano invariate e quindi:

In zona gialla: possono tenersi solo eventi e competizioni di cui al calendario approvato dal Coni o dal Cip. Le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra, partecipanti alle predette competizioni e muniti di tessera agonistica, sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli anti contagio. Si può fare attività sportiva, senza mascherina, all’aperto senza limiti di spostamento tra comuni e regioni; occorre sempre mantenere una distanza interpersonale di almeno 2 metri; è consentito recarsi presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, dell’area gialla, per svolgere esclusivamente all'aperto l’attività sportiva di base, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con i protocolli anti contagio; è interdetto l'uso di spogliatoi interni a detti circoli.

In zona arancione: possono tenersi solo eventi e competizioni di cui al calendario approvato dal Coni o dal Cip; le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra, partecipanti alle predette competizioni e muniti di tessera agonistica, sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli anti contagio; si può fare attività sportiva, senza mascherina, ma solo in forma individuale e all’aperto; è possibile recarsi in un altro Comune, dalle 5 alle 22, per fare attività sportiva in tale località qualora questa non sia disponibile nel proprio Comune. Inoltre è possibile, nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza.

Si ricorda che, durante lo svolgimento dell’attività sportiva, è sempre necessario mantenere la distanza di almeno 2 metri dalle altre persone.

In zona rossa: possono tenersi solo eventi e competizioni di cui al calendario approvato dal Coni o dal Cip; le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra, partecipanti alle predette competizioni e muniti di tessera agonistica, sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli anti contagio; l’attività sportiva è possibile solo all’aperto e in forma individuale e può essere svolta, con l’osservanza del distanziamento interpersonale di almeno due metri e del divieto di assembramento, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, non necessariamente ubicati in prossimità della propria abitazione. Non è più praticabile all’aperto presso centri o circoli sportivi, che restano chiusi.

Non è consentito lo spostamento tra comuni, ad eccezione degli allenamenti di atleti agonisti (professionisti e non professionisti) partecipanti agli eventi e alle competizioni di rilevanza nazionale e internazionale nel rispetto delle disposizioni previste dalla normativa vigente e dei protocolli delle loro Federazioni sportive. E’ consentito svolgere l'attività sportiva esclusivamente nell'ambito del territorio del proprio Comune, in forma individuale e all'aperto, mantenendo la distanza interpersonale di due metri. È tuttavia possibile, nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza.

Link al decreto

Link agli allegati

Data articolo: Sat, 16 Jan 2021 10:26:23 +0000
La Federazione
Via libera dal Ministero della Salute al Protocollo di idoneità sportiva della FMSI

Il Ministero della Salute accanto allo sport.

Nella giornata di mercoledì 13 gennaio 2021 è stato approvato con la condivisione del Ministero delle Politiche Giovanili e dello Sport il “Protocollo per l’idoneità e la ripresa all’attività sportiva agonistica in atleti non professionisti Covid-19 positivi guariti e in atleti con sintomi suggestivi per Covid-19 in assenza di diagnosi da Sars-COV-2”, promosso dalla FMSI, unica federazione medica riconosciuta del CONI e accreditata presso il Ministero della Salute.

La FMSI ha elaborato un serie di “raccomandazioni”, rivolte ai medici di medicina della sport, che dovranno essere adottate al fine di rilasciare l’idoneità sportiva a tutti gli atleti positivi-guariti dal Covid 19 e a coloro che abbiano avuti sintomi simili ma ai quali non sia stata diagnostica la positività da Sars – COV-2.

Circolare Ministero della Salute

Data articolo: Thu, 14 Jan 2021 11:40:14 +0000
Area Tecnica
Fondo unico per l'erogazione a titolo gratuito di ausili sportivi per disabili

E' con piacere che si comunica l'attivazione della piattaforma per la presentazione delle domande per l'accesso al fondo per l'erogazione a titolo gratuito di ausili sportivi. Si tratta della realizzazione di un intervento atteso da lungo tempo per il quale, il Comitato Italiano Paralimpico, unitamente al Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, alla società Sport e Salute e all'INAIL, si è impegnato profondamente a rendere ancora più effettivo il diritto alla pratica sportiva da parte delle persone disabili.

La procedura prevede che la domanda possa essere presentata esclusivamente dalle ASD/SSD regolarmente affiliata alla FIDS per la disciplina paralimpica e per la quale il beneficiario finale dell'ausilio sia tesserato. Poichè la finalità del fondo è quella di favorire l'avviamento alla pratica sportiva delle persone disabili, il beneficiario no dovrà aver partecipato ad alcun Campionato Nazionale o Assoluto di danza sportiva.

Per la danza sportiva è previsto l'ausilio della carrozzina del valore massimo di 5.000,00 €.

E' possibile accedere alla piattaforma dal sito: https://ausiliperlosport.sportesalute.eu

 

Informazioni
Ufficio Paralimpico
paralimpico@fids.it

Data articolo: Mon, 11 Jan 2021 10:12:42 +0000
La Federazione
Parte myFIDS, il nuovo portale informatico della FIDS

Cari affiliati e tesserati,

ho il piacere di tagliare il nastro al nuovo portale informatico che FIDS, insieme alla struttura CONINet di Sport e Salute, ha avviato per la gestione di tutti i rapporti di associati e tesserati con la Federazione.

MyFIDS è una vera e propria scrivania che prevede:

In particolare, oltre ad affiliazioni e tesseramenti, saranno implementate sullo stesso applicativo:

Si precisa inoltre che, come comunicato il 13 dicembre, le ASA rinnovate per la stagione 2019/2020, troveranno la quota di affiliazione, già pagata, disponibile per la stagione 2021 nel borsellino elettronico.

Il progetto è sicuramente molto ambizioso; per questo motivo vi chiediamo comprensione e pazienza per i possibili disservizi che si potrebbero manifestare nelle prime settimane di avvio. Potete sempre contare sull’impegno e la professionalità di tutta la struttura federale, a vostra disposizione.

 

ACCESSO

Nella giornata del 7 gennaio tutte le ASA affiliate, i giudici federali e gli ufficiali di gara hanno ricevevuto le nuove credenziali di accesso. In alternativa è possibile accedre alla pagina http://portale.federdanza.it/user/password e procedere con il recupero nuova password.

 

INFORMAZIONI

Per poter dare ampio supporto ed assistenza potrete trovare una guida alle procedure che sarà periodicamente implementata da FAQ (domande frequenti).

Il messaggio di posta elettronica (tesseramento@fids.it) rimane lo strumento privilegiato a fronte del numero elevato di associazioni e tesserati.

Il personale federale fornisce supporto negli orari di ufficio:

Lun/Mar/Mer/Gio 10:00-13:00, 14:00-16:30
Ven 10:00-14:00

Nelle giornate di sabato e domenica, negli orari 10:00-13:00, 14:00-16:30, è possibile contattare i seguenti riferimenti: 3394161218, 3396331161 oppure 3381569498.

 

Acceso al portale

 Manuale utente rev. 1.1

Tariffe stagione 2021

Data articolo: Wed, 06 Jan 2021 17:12:39 +0000
La Federazione
Nuovi contributi e slittamento di affiliazione/tesseramento al 31.01.2021

Il Consiglio Federale il 30 dicembre, nell’ultima riunione del 2020, ha approvato il Bilancio preventivo 2021 che, ancora una volta, viaggia decisamente nella direzione del sostegno al mondo della danza sportiva. Infatti, oltre a 1.200.000 euro già deliberati, sono stati impegnati altri 560.000 euro di contributi a sostegno delle associazioni sportive e degli atleti che saranno resi disponibili per prossime iniziative federali.

Di straordinaria importanza è anche la decisione di far slittare la scadenza del termine della stagione sportiva, dal 31 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021, permettendo così a tutte le ASA affiliate di proseguire l'attività fin dai primi giorni di gennaio senza alcun imminente esborso (considerando, peraltro, il contributo già deliberato e disponibile pari al costo di affiliazione 2020 valido per l'affiliazione 2021). In questo modo la FIDS intende fa sì che tutti gli atleti, anche in assenza di attività competitiva nel mese di gennaio, possano proseguire gli allenamenti per prepararsi alle competizioni del 2021 che già dal mese di febbraio presenta i primi appuntamenti.

Il che significa che tutti coloro che hanno completato l'affiliazione e il tesseramento entro il 22 dicembre 2020, sono automaticamente affiliati e tesserati sino al 31 gennaio 2021. Nelle more dell'apertura della nuova stagione, ciascuna ASA potrà rilasciare dichiarazione di effettivo tesseramento per i propri atleti.

È inoltre previsto per il 7 gennaio 2021 l'avvio del nuovo portale federale "myFIDS":

In particolare, saranno implementate:

Allo stesso tempo sono state adottate misure per dare ancora maggiore impulso all'attività federale di alto livello anche in relazione al riconoscimento del Breaking tra le discipline olimpiche dell'edizione di Parigi 2024.

L’intera strategia di bilancio adottata dal Consiglio federale è orientata a una significativa espansione delle attività con l'ambizioso obiettivo di traghettare il mondo della danza sportiva fuori dal guado della pandemia, ricucendo il filo degli straordinari risultati, nazionali ed internazionali ottenuti con passione e abilità fino al primo trimestre del 2020.

Data articolo: Thu, 31 Dec 2020 15:50:04 +0000
La Federazione
Barbone: “Auguri a tutti voi e auguri alla nostra Federazione”

Carissimi amici,

ci lasciamo alle spalle un altro anno. E che anno. Su come la pandemia del 2020 abbia stravolto i nostri ritmi, la nostra quotidianità, la nostra vita non c’è davvero nulla di nuovo da aggiungere. Anche il mondo dello sport (e con esso quella della danza) ne hanno patito le conseguenze. Sono saltati programmi, appuntamenti, successi. Tuttavia non abbiamo sprecato il tempo che ci siamo ritrovati a dover riempire. Lo abbiamo fatto studiando strategie per sostenere con ogni mezzo il nostro movimento, le nostre società, i nostri atleti.
Con questo anno si chiude il mio quadriennio di Presidenza della FIDS. Sono orgoglioso del lavoro svolto con il Consiglio e i dirigenti federali. Oggi la FIDS gode di una nuova considerazione nell’ambito del CONI. La danza mai come ora è “sportiva” e questo è il risultato di un lavoro lungo, paziente e certosino.

Sono ore queste in cui è tempo di bilanci e anche di programmi. Di questi ultimi avrà modo e tempo di occuparsi la nuova dirigenza, alla quale sin da ora va il mio augurio per un’attività sempre più significativa per sostenere e premiare quel popolo straordinario che dà linfa alla federazione.

Ho alle spalle alcuni decenni di dirigenza sportiva locale e nazionale in varie discipline e tutte sono state capaci di donarmi conoscenza, amicizie ed emozioni.

Ma a voi tutti della danza voglio esprimere il mio ringraziamento per avermi fatto scoprire i mille splendidi aspetti di discipline che hanno prestazioni di altissimo profilo sportivo e agonistico, ma allo stesso tempo custodiscono il patrimonio culturale e storico di intere civiltà: una ricchezza di enorme valore.

Sono certo che il nuovo Presidente e il nuovo Consiglio federale proseguiranno il cammino tracciato. Un percorso che oggi è anche segnato da un riconoscimento che non ha precedenti: l’inclusione del Breaking alle Olimpiadi di Parigi 2024. Un traguardo atteso e sospirato che permetterà a grandi atleti di potersi esibire nella più importante delle manifestazioni sportive internazionali.

E proprio sullo scenario internazionale la Federazione in questi anni si è guadagnata una nuova considerazione sia per il modello organizzativo sia per la qualità dei suoi atleti in ogni disciplina contemplata.

In conclusione, rivolgo a voi tutti gli auguri più affettuosi per un 2021 ricco di salute e serenità, auspici che proprio in questo momento sono preziosi.

Auguri alla Federazione per un futuro sempre più ricco di soddisfazioni.

Michele Babone
Presidente Federale

Data articolo: Thu, 31 Dec 2020 14:35:59 +0000
La Federazione
Invito pubblico incarichi negli organi di giustizia. Proroga al 29 gennaio 2021

Al fine di avviare il processo di rinnovo dei propri Organi di Giustizia è online l’avviso pubblico a manifestare interesse per gli incarichi negli Organi di Giustizia federale (Giudice Sportivo/Tribunale Federale e Corte Sportiva d’Appello/Corte Federale d’Appello/Ufficio della Procura Federale).

Le domande di partecipazione dovranno essere trasmesse entro e non oltre la data del 30 dicembre 2020, ore 12:00, a mezzo posta certificata all’indirizzo email federdanza@pec.it 

Il Consiglio Federale del 30 dicembre ha deliberato la proroga della scadenza per l'invio delle domande al 29 gennaio 2021 ore 12:00.

 Scarica il bando e la modulistica.

Informazioni:

Segreteria generale
info@fids.it

 

Data articolo: Wed, 30 Dec 2020 10:43:57 +0000
La Federazione
Buon Natale dalla FIDS

Care amiche e cari amici della Fids,

sappiamo che non è il Natale che avremmo voluto. Abbiamo alle spalle mesi di sofferenze, ma davanti noi la speranza che la pandemia possa essere sconfitta nei prossimi mesi. Nessun’altra festa come il Natale esprime speranza: è tempo, dunque, di buoni propositi, di nuovi obiettivi.

Questi mesi ci lasciano anche un insegnamento: possiamo farcela solo se uniti e responsabili, superando gli egoismi e considerando il bene generale. Una lezione che ci serve ora, ma che dovrà rimanere patrimonio di tutti anche per il futuro. Eppure, anche in questi mesi tra le mille difficoltà non sono mancati nuovi traguardi, grandi riconoscimenti e la crescita prepotente di un sentimento solidale tra chi ogni giorno si misura tra sforzi e sacrifici.

Per questo a tutti voi giunga, dal Presidente, dal Consiglio Federale, dai dirigenti, dai tecnici e dal personale della Federazione, l’augurio speciale e affettuoso di un Natale sereno, in armonia e nel rispetto di regole con l’auspicio di poterci riabbracciare tutti.

Si comunica inoltre che, in virtù delle chiusure disposte da Sport & Salute S.p.A., gli uffici chiuderanno per le festività natalizie dal 24 dicembre al 6 gennaio.

Auguri a tutti.

Data articolo: Mon, 21 Dec 2020 14:33:40 +0000
La Federazione
Comunicato Federale. Ripartono gli allenamenti per tutte le unità competitive.

La Federazione Italiana Danza Sportiva, prendendo atto di quanto pubblicato nuovamente sul sito del CONI nell’elenco di eventi e competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale che di fatto modifica quanto precedentemente riportato sullo stesso sito del CONI, ha stabilito l’immediata ripresa degli allenamenti per gli atleti agonisti impegnati nella preparazione delle competizioni di interesse nazionale.

In particolare, in preparazione agli eventi di alto livello è da intendersi che gli atleti agonisti (ovvero di ogni sua classificazione: classe C-agonismo di base, classe B e U-agonismo e classe A-AS-PD-alto agonismo) in possesso di regolare certificato di idoneità agonistica in corso di validità e di tesseramento, possono proseguire l’attività di allenamento anche per le unità interessate dal contatto (coppia, duo, gruppo) in ragione del fatto che la preparazione tecnica degli atleti non si può limitare a qualche settimana prima dell’evento ma richiede costanza e continuità.

Tale decisione è stata presa con il chiaro intento di non danneggiare ulteriormente le società affiliate alla FIDS, che come da comunicazione dell'8 dicembre, erano state costrette, in base al DPCM del 3 dicembre, a bloccare la propria attività.

La FIDS, pur rendendosi conto della situazione contingente del Paese, ha il dovere di tutelare in ogni modo e con qualsiasi mezzo le proprie società che stanno pagando un prezzo altissimo in questo periodo così complesso.

Allo stesso modo la Federazione, confidando nel senso di responsabilità dei propri tesserati e degli addetti ai lavori, tiene a ribadire, ancora una volta, che resta di fondamentale importanza l’adozione di comportamenti di buon senso sempre nel rispetto delle prioritarie esigenze di tutela della salute connesse al rischio di diffusione da Covid-19.

Di immediata pubblicazione l’aggiornamento del protocollo applicativo di sicurezza.

Scarica il comunicato federale dal sito del CONI.

Data articolo: Fri, 18 Dec 2020 09:34:13 +0000
La Federazione
Sperimentazione studente/atleta di alto livello, prorogata la data per la presentazione delle domande

Con la circolare firmata dal Direttore Generale del MIUR, dott. Antimo Ponticiello si comunica a tutti gli atleti interessati che il termine ultimo per presentare la domanda di partecipazione al progetto sperimentale promosso dal MIUR "Studenti Atleti di Alto Livello" per l'anno Accademico 2020/2021 è stato prorogato al 15 gennaio 2021

Circolare MIUR

---------

Al via il progetto didattico sperimentale “Studenti Atleti di Alto Livello” per l’anno Accademico 2020/2021. Promosso dal MIUR, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Decreto Ministeriale 279/2018) il programma formativo si rivolge agli studenti-atleti di alto livello al fine di creare “le condizioni favorevoli per superare le criticità che nascono durante il percorso scolastico degli studenti-atleti, soprattutto le difficoltà nella regolare frequenza delle lezioni”. L’obiettivo, si legge sul sito del MIUR, è dare sostegno e supporto alle scuole per promuovere concretamente il diritto allo studio e il successo formativo anche di questi studenti.

Il progetto è aperto agli istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali e paritari dove siano iscritti studenti-atleti di alto livello agonistico. La procedura per fare domanda si aprirà da giovedì 5 novembre e resterà attiva sino a sabato 5 dicembre. Per iscriversi basterà accedere al indirizzo domanda online.

Decreto Ministeriale

Nota Ministero

Allegato Requisiti

La Federazione Italiana Danza Sportiva comunica che potranno fare richiesta dell'attestazione necessaria al Centro Studi federale (centrostudi@fids.it)

 

Data articolo: Thu, 17 Dec 2020 11:33:18 +0000
La Federazione
Lettera aperta al Ministro dello Sport Spadafora e al Presidente del CONI Malagò

Preg.mo
Vincenzo Spadafora
Ministro per le politiche giovanili e lo sport

Preg.mo
Giovanni Malagò
Presidente del CONI     

È con grande senso di inquietudine e, al contempo, estremo rispetto nelle Vostre rispettive competenze che, quali Presidenti di Federazioni Sportive Nazionali, inviamo alle due massime Autorità dello Sport italiano questa breve nota che, per ragioni di trasparenza nei confronti dei nostri affiliati e tesserati, renderemo pubblica.

Riteniamo, infatti, sia giunto il momento di esternare collettivamente e pubblicamente il nostro disappunto e la nostra preoccupazione in considerazione del fatto che le azioni individuali o le note riservate rivolte ai Vostri Uffici non hanno prodotto gli esiti auspicati.

Non è più possibile tacere di fronte alla paradossale situazione che, in un momento di grande apprensione per lo Sport ed il Paese, vede gli Enti di Promozione Sportiva (EPS) perseverare nel considerare attività di natura squisitamente promozionale o, al più, di carattere amatoriale alla stregua di eventi e competizioni di interesse nazionale e, come tali, non sospesi anche in relazione alle sedute di allenamenti per numerosi potenziali parteci

Abbiamo apprezzato lo sforzo del Governo nel tentare di restringere il novero degli eventi agonistici ammessi inserendo nel DPCM del 3 dicembre u.s. la specifica “di preminente interesse nazionale” e quello del CONI, in data 12 dicembre u.s., di invalidare alcune attività indicate dagli EPS eliminando quelle nell’ambito di discipline non riconosciute dallo stesso CONI.

Ma, come è evidente, questo non basta.

Pur riconoscendo la rilevanza dello sport sociale, riteniamo ontologicamente non corretto che l’art. 1, comma 9, lett. e) del DPCM vigente ammetta che vi possano essere, anche solo potenzialmente, attività “di preminente interesse nazionale” svolte dagli EPS. Gli Enti di Promozione Sportiva, per espressa previsione contenuta all’art. 26, comma 1 dello Statuto CONI (approvato con DPCM del 10/01/2020), sono infatti associazioni “che hanno per fine istituzionale la promozione e la organizzazione di attività fisico-sportive con finalità ricreative e formative, e che svolgono le loro funzioni nel rispetto dei principi, delle regole e delle competenze del CONI, delle Federazioni sportive nazionali e delle Discipline sportive associate”.

Non si comprende, poi, come si possa coniugare la previsione del DPCM già citata con quella di cui all’art. 3, comma 4, lett. d) dello stesso Decreto che, nelle c.d. “zone rosse” prevede che siano “sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva”. Se dunque, correttamente, il DPCM inibisce completamente le attività degli EPS nelle aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto, non si comprende come possa di contro ritenere che gli EPS possano organizzare eventi agonistici “di preminente interesse nazionale”.

Stiamo assistendo ad una situazione paradossale nella quale atleti tesserati in ambito federale partecipanti a Campionati Italiani hanno sospeso ogni attività agonistica, se non in limitati e giustificati casi di effettivo interesse nazionale (c.d. “alto livello”), mentre tesserati degli EPS abitualmente praticanti solo attività amatoriali esplicitamente dichiarate non agonistiche stanno continuando a gareggiare ed allenarsi in nome di un proclamato “preminente interesse nazionale”. E non valga neanche denominare i trofei amatoriali degli EPS con nomi altisonanti quali “Coppa Italia”, peraltro prerogativa di FSN e DSA, per farle rientrare tra le attività ammesse. Su questo, ci permettiamo di chiedere anche al CONI una più rigorosa vigilanza.

Riteniamo che tale situazione non sia più accettabile per una prevalente ragione di salute pubblica specie in una fase in cui solo la responsabilità ed i corretti comportamenti individuali potranno consentire al Paese ed allo Sport di ripartire gradatamente e con maggiore sicurezza. Riteniamo, altresì, che la condizione sopra rappresentata non sia più tollerabile per una ragione di giustizia sostanziale e di rispetto delle regole e delle prerogative di ciascuna organizzazione cui, da Sportivi, siamo particolarmente attenti.

 Abbiamo sin qui cercato di attenerci scrupolosamente alle disposizioni normative ed alle misure impartite trascurando eventuali interessi individuali o di parte, nonostante la forte pressione che subiamo dall’ambiente federale, motivata anche dai comportamenti degli EPS. Continueremo a farlo in ogni caso e Vi chiediamo anche di indicarci eventuali situazioni di errata interpretazione delle misure da parte nostra.

Allo stesso modo, però, Vi chiediamo un sollecito e deciso intervento nel senso di ripristinare l’effettivo e legittimo significato dell’espressione “di preminente interesse nazionale” in relazione alle competizioni sportive agonistiche ammesse, arrestando ogni comportamento degli Enti di Promozione Sportiva teso ad aggirare il limite imposto dalla misura normativa che, giova ribadirlo, è dettata ai fini del contenimento del contagio.

Grati per l’attenzione e fiduciosi in un fattivo interessamento, porgiamo i nostri più cordiali saluti.

Il Presidente Federale
Michele Barbone

Data articolo: Mon, 14 Dec 2020 08:47:01 +0000
La Federazione
FIDS: contributi per mezzo milione di euro. E' ora di ripartire

Un altro significativo tassello è stato aggiunto alla strategia della Federazione Italiana Danza Sportiva con l’obiettivo di sostenere il rilancio dell’attività sportiva istituzionale e promozionale di atleti e associati: il Consiglio Federale ha approvato interventi per ulteriori 500.000 euro.

La ripartizione delle risorse è avvenuta dopo un’accurata analisi dei bisogni

In questo modo, considerando la proroga del tesseramento, da agosto a dicembre 2020 (il cui valore supera i 700.000 euro), ammontano complessivamente a 1.200.000 € i contributi elargiti a sostegno della danza sportiva.

Non è tutto giacché ulteriori 320.000 € saranno investiti nel 2021, così come previsto da Sport e Salute S.p.A., per l’assegnazione dei contributi integrativi 2020 (tali designazioni derivano dalla legge di assestamento al bilancio dello Stato 2020 – L. 8 ottobre 2020, n. 128, pubblicata in GU il 16 ottobre).

La nuova piattaforma di tesseramento, che sarà on line a breve, conterrà il contributo per le società sportive nel borsellino, il “portafoglio virtuale” del nuovo portale federale.

Data articolo: Sun, 13 Dec 2020 08:06:31 +0000
La Federazione
DanceIT, Concorso d’Italia e qualificazioni Breaking, la FIDS riparte alla grande

La FIDS riparte alla grande e lo fa con tre appuntamenti sportivi nazionali. Dopo lo stop imposto dalla pandemia, la Federazione Italiana Danza Sportiva e il Comitato Regionale Emilia-Romagna, dall’11 al 13 dicembre, portano al PlayHall di Riccione: DanceIT, il Concorso d’Italia e le qualificazioni di Breaking per il settore centro e sud.

In totale assenza di pubblico e nel rispetto delle più scrupolose e stringenti norme anti-Covid così come previsto dai DPCM dell’Esecutivo, la FIDS e il Comitato Regionale ospiteranno fra le braccia del PlayHall oltre 500 atleti.

I primi atleti a scendere in pista saranno i rappresentati delle discipline Latin Show, Synchro, Oriental Dance, Disco Dance, Hip Hop, Electric Boogie per l’evento DanceIT che si svolgerà venerdì 11. Sabato e domenica invece sarà il turno degli atleti che competeranno sia nel Concorso d’Italia (Jazz Dance, Danza Classica, Modern & Contemporary e Show Dance) sia nelle qualificazioni Breaking riservate all’area Centro e Sud d’Italia.  

Le gare saranno trasmesse in streaming sul sito della FIDS www.federdanza.it

 

 

Data articolo: Fri, 11 Dec 2020 07:56:26 +0000
La Federazione
La breaking a Parigi 2024, dalla strada all’Olimpo

La breakdance approda, dunque, alla Olimpiadi. Un risultato cercato, atteso, sospirato. E oggi premiato dalla decisione del CIO di inserire la disciplina nel programma di Parigi 2024. Ne ha fatta di strada questo sport. E mai come in questo caso espressione fu più calzante, giacché è proprio sulla strada che la breaking muove i suoi passi. E sono passi che vanno a ritmo di musica, quella segnata dai ritmi che Clive Campbell lanciò nella “sala comune” del suo caseggiato al 1520 della Sedgwick Avenue, nella parte meridionale del Bronx, a New York.

È a lui che si deve se a cavallo degli anni Settanta si sviluppa questa danza sportiva nell’ambito della dilagante cultura dell’hip hop. Forse oggi bisognerebbe chiedergli cosa prova nell’apprendere che la sua abilità di dj nell’isolare e miscelare ritmi musicali coinvolgenti al punto da creare un movimento culturale che è ormai riconosciuto e affermato in tutto il pianeta. In realtà Clive Campbell è il suo nome di battesimo, ma quello di artista riconosciuto come padre fondatore di questo movimento culturale è DJ Kool Herc, dove è Herc è la radice di Hercules, il soprannome che nelle strade e nelle feste del Bronx gli fu assegnato per altezza, muscolatura e abilità nel giocare a basket. 

DJ Kool Herc è uno che la musica ce l’ha nel sangue. Il suo Dna giamaicano (è nato a Kingston nell’aprile del 1955) gli producono una serie di sensazioni e di reazioni contrastanti, vivendo in un quartiere come il Bronx, che sul finire degli anni Sessanta è percorso da tensioni molto aspre e da cambiamenti dovuti principalmente alla costruzione della ciclopica Cross Bronx Expressway. Parliamo dell’autostrada urbana che impiegò ben 24 anni per essere realizzata (dal 1948 al 1972) durante i quali fece precipitare il valore immobiliare delle case del quartiere, provocando la “fuga dei bianchi” verso altre zone della città. Un esodo che non fu senza conseguenze perché condannò la popolazione residente alla povertà, generando l’humus su cui si sviluppò il fenomeno delle gang giovanili votate alla strada e alla violenza. Un fenomeno che per cinque anni (dal 1968 al 1973) sconvolse il Bronx, spesso per la contrapposizione tra bande composte da portoricani da un lato e neri afroamericani dall’altra.

In questo clima crescono DJ Koll Herc, la sua musica, il suo stile, la sua voglia di reazione a tanta violenza, ma anche a quella musica “abbottonata” che pervadeva i frequentatori delle sale dei quartieri più “signorili”. Ed è così che la musica e soprattutto le sue feste diventano una strepitosa alternativa alla violenza e allo snobismo, riuscendo a coagulare un grande pubblico che negli anni ha creato uno stile di danza, che dilagò dopo la pace tra le gang. Aggressività e combattività furono incanalate in un modo nuovo di ballare e le “battles” diventarono il modo di affrontare gli avversari con abilità stilistiche, ritmiche e acrobatiche piuttosto che con i colpi di pistola.

Come si vede i risvolti politici, economici, sociali costellano la storia di questo movimento. E sebbene la danza sportiva, in tutte le sue molteplici espressioni, abbia prodotto una letteratura ampia come rivelazione di condizioni sociali di popolazioni autoctone e migranti in tante parti del mondo, la breaking rappresenta una manifestazione eloquente di come una cultura del movimento e della musica abbia la capacità di incidere sui comportamenti delle persone e delle comunità.

L’ammissione all’Olimpiade è il grande successo che corona il sogno di tutto il “popolo” della danza sportiva. Lo è perché esprime una positività in grado di superare l’istintività delle guerre dettate da un becero senso di appartenenza. È una conquista sociale, non solo sportiva perché qui non si discute solo di performance. Si parla di un modo di superare differenze e diversità grazie a un minimo comune denominatore che consente di ispirarsi alla bellezza del movimento e al riscatto dell’essere umano. Sembrerebbe retorica, ma non lo è. Non lo è per quella strada che la breaking ha percorso. Partendo dal South Bronx per giungere nell’Olimpo dello sport. 

Dionisio Ciccarese

Data articolo: Wed, 09 Dec 2020 10:55:50 +0000
La Federazione
Comunicato federale: DPCM 3 dicembre 2020

A seguito del recente DPCM del 3 dicembre il CONI, il giorno successivo, ha richiesto alle Federazioni di trasmettere l’elenco di gare da considerare di preminente interesse nazionale aggiornato al 31/01/2021 per le quali si sottolinea sia prevista la partecipazione dei soli atleti agonisti i quali dovranno presentare agli organizzatori delle competizioni copia del certificato medico di idoneità all’attività sportiva agonistica.
La FIDS ha inviato al CONI nella stessa giornata l’elenco richiesto, che comprende unicamente le competizioni previste dall'11 al 13 dicembre a Riccione*.

*Si raccomanda pertanto a tutte le ASA i cui atleti saranno impegnati nella prossima gara di Riccione di consegnare copia del certificato medico di idoneità agonistica dei propri atleti partecipanti nella fase del ritiro del numero di gara unitamente all’autocertificazione.

Per quanto riguarda la preparazione alle gare previste nel periodo successivo al 31 gennaio 2021 il Segretario Generale del CONI ha chiarito per le vie brevi che nulla si modifica rispetto a quanto precedentemente stabilito e che quindi gli atleti interessati, tesserati agonisti (ovvero di ogni sua classificazione: classe C-agonismo di base, classe B e U-agonismo e classe A-AS-PD-alto agonismo) ed in possesso di regolare certificato di idoneità agonistica in corso di validità, possono continuare la loro attività di allenamento in forma individuale finalizzata alla partecipazione delle competizioni di alto livello per la nomina della rappresentativa nazionale alle competizioni a titolo internazionali.

Infatti, resta inteso che, in ragione della programmazione della stagione sportiva 2021 in cui le attività agonistiche di alto livello sono previste dal mese di febbraio, la preparazione tecnica degli atleti non si può limitare a qualche settimana prima dell’evento ma richiede costanza e continuità nell’allenamento del gesto atletico.

In conclusione, gli atleti dovranno:

Data articolo: Tue, 08 Dec 2020 17:45:30 +0000
La Federazione
Ora è ufficiale: la Breakdance a Parigi 2024. Barbone: “Successo che premia il movimento”

Era nell’aria, ma adesso è ufficiale: la breaking sarà alle Olimpiadi di Parigi 2024. La decisione è stata resa nota dal Board del CIO che ha accettato la proposta del Comitato organizzatore parigino di inserire la breaking fra le nuove discipline olimpiche.

«È una notizia magnifica che ci rende orgogliosi sia per il lavoro svolto in questi anni come FIDS sia perché - ha dichiarato il presidente della FIDS Michele Barbone - per la prima volta nella nostra storia entriamo a far parte della grande e prestigiosa famiglia sportiva delle discipline olimpiche maggiori del CIO.  Questo successo sportivo ripaga noi tutti per gli sforzi profusi e per la grande autorevolezza che il nostro movimento sportivo ha sempre dimostrato e rappresentato in ambito nazionale e nei consessi internazionali risultando un interlocutore serio e credibile a tutti i livelli. Sono davvero fiero e orgoglioso, grazie a tutti».

Il percorso di avvicinamento della breaking a Parigi 2024 ha avuto la sua “prova generale” a Buenos Aires nel 2018 con le Olimpiadi Giovanili dove, per la prima volta in assoluto, una disciplina di danza sportiva ha esordito fra le specialità olimpiche. Per l’Italia e per la FIDS fu subito un successo con l’argento nella mixed team di Alessandra Cortesia.

Data articolo: Tue, 08 Dec 2020 09:22:13 +0000
La Federazione
Deleghe e variazioni del Consiglio Direttivo. Chiarimenti per le Assemblee Regionali

In relazione alle imminenti Assemblee Regionali Ordinarie Elettiva si precisa che:

Le variazioni del Presidente o del Consiglio Direttivo delle ASD aventi diritto a voto dovranno essere espletate con adeguato anticipo al fine di consentire l’allineamento dei flussi tra FIDS e Registro CONI. In caso contrario la Federazione non potrà garantire la partecipazione all’assemblea e l’esercizio del diritto di voto.

Data articolo: Fri, 04 Dec 2020 08:00:56 +0000
La Federazione
Resoconto dei Consigli Federali del mese di novembre

Il Consiglio Federale che si è riunito il 13 e il 25 novembre in video conferenza dopo aver approvato i verbali delle sedute precedenti e ratificato le delibere assunte d'urgenza dal Presidente, ha affrontato alcune questioni di significativa importanza per l’attività federale anche in relazione alle contingenze imposte dall’emergenza sanitaria.

Comunicazioni del Presidente

Il Presidente ha comunicato la pubblicazione del bando atleta studente/sportivo di alto livello e la sperimentazione avviata dal MIUR per l'anno scolastico 2020/2021 "Studente atleta di alto livello" definendone i requisiti così come pubblicato sul sito federale.

Alla luce, inoltre, delle recenti disposizioni governative, sono annullati i convegni e le attività di formazione in presenza per far spazio ai corsi on line in collaborazione con la Scuola dello Sport di Sport e Salute S.p.A.

Intanto il Presidente e Amministratore delegato di Sport e Salute S.p.A. ha comunicato l'assegnazione dei contributi straordinari integrativi 2020 derivanti dalla legge di assestamento al bilancio dello Stato 2020 (L. 8 ottobre n. 128, pubblicata in GU il 16 ottobre ed entrata in vigore il 30 ottobre u.s.). La FIDS potrà disporre di oltre € 1.250.000,00 di cui almeno il 50% da destinare ad interventi a supporto della "base sportiva", tramite contributo diretto e voucher.

Ai fini della variazione a bilancio necessaria per poter disporre operativamente del contributo, il Consiglio Federale ha inoltre disposto l'assegnazione alle ASA affiliate al 31 dicembre 2020 di un contributo pari al costo di affiliazione da utilizzare per il rinnovo per la stagione 2021.

Attività istituzionale

In relazione alle attività istituzionali, dopo aver ratificato i risultati delle elezioni regionali dei delegati atleti e tecnici, è stata ufficialmente indetta l'Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva e Straordinaria per sabato 30 gennaio 2021 che avrà luogo nell'Hilton Rome Fiumicino Airport. In quella stessa occasione oltre alla sessione ordinaria sarà celebrata l'assemblea straordinaria per l'approvazione delle modifiche statutarie approvate dal Consiglio Federale dopo la revisione della commissione legale costituita ad hoc.

Sono state anche definite le quote di tesseramento per la stagione 2021, coincidente con l'anno solare, ed è stato presentato il nuovo portale per l'attività sportiva di imminente pubblicazione sul web.

Assegnato l'incarico per la revisione dei bilanci federali 2020/2022 ad una società leader nello scenario internazionale di settore, Ernst&Young. Infine, è stato anche approvato il bando per la manifestazione di interesse degli organi di giustizia per il quadriennio 2021/2024.

Delibere amministrative

Il Consiglio federale ha anche deliberato i contributi straordinari ai Comitati Regionali per le attività di promozione e divulgazione nella scuola, a copertura dei costi per l'organizzazione di eventi sportivi programmati, ma non svolti a causa della pandemia.

Attività internazionale/nazionale di alto livello

Sono state anche approvate le linee guida per il calendario degli eventi federali 2021 sulla base di quanto richiesto dal CONI per l'identificazione degli eventi di interesse nazionale. Sono stati anche approvati la modulistica per la richiesta dell'organizzazione delle competizioni nazionali ed internazionali 2021 e, in via preliminare, i Regolamenti di settore dell'attività sportiva validi dal 1° gennaio 2021.

Settore Arbitrale Federale

Infine, è stato approvato il programma di formazione per il corso finalizzato all'ottenimento della qualifica di Giudice di gara federale di danze coreografiche e caraibiche.

Il Consiglio ha anche approvato le modifiche al Regolamento del Settore Arbitrale Federale da sottoporre all'approvazione della Giunta Nazionale del CONI e le tariffe valide per gli ufficiali di gara per il 2021.

Data articolo: Thu, 03 Dec 2020 09:10:15 +0000
Sportello Fiscale
Collaboratori sportivi: su Sport e Salute la presentazione delle domande per l’indennità di dicembre

È stato emanato il Decreto-legge 30 novembre 2020, n. 157 che, all’articolo 11, individua le modalità di presentazione delle domande per il riconoscimento dell’indennità prevista a favore dei collaboratori sportivi per il mese di Dicembre 2020. 

Potranno presentare domanda esclusivamente i soggetti che non siano già stati beneficiari delle indennità per i mesi di marzo, aprile, maggio, giugno o novembre. Il termine ultimo di presentazione delle nuove domande sulla piattaforma, è fissato alle 24:00 del 7 dicembre 2020.

Per i soggetti che siano già stati beneficiari delle indennità per i mesi di marzo, aprile, maggio, giugno o novembre Ã¨ prevista la procedura di erogazione automatica. Pertanto, non è necessaria la presentazione della domanda per il mese di dicembre: tutti i soggetti che abbiano ricevuto almeno un'indennità riceveranno una mail con una procedura guidata che gli consentirà di cliccare su un link personalizzato e, quindi, confermare la permanenza dei requisiti richiesti dalla legge oppure di rinunciare all'indennità.

Procedura per la presentazione delle domande per il mese di Dicembre 2020:

Il decreto legge sancisce che potranno presentare la domanda per l’indennità di Dicembre 2020 i titolari di un rapporto di collaborazione ai sensi dell’art. 67, comma 1, lettera m), del D.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917, che possiedano i seguenti requisiti: 

  1. non devono percepire o aver percepito altro reddito da lavoro per il mese di dicembre 2020; 
  2. non devono percepire o aver percepito, nel mese di dicembre 2020, il Reddito di Cittadinanza;
  3. non devono percepire o aver percepito, nel mese di dicembre 2020, il Reddito di Emergenza; 
  4. non possono cumulare l’indennità con le altre prestazioni e indennità di cui agli articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30,38 e 44 del decreto Cura Italia così come prorogate e integrate dal decreto-legge 17 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, dal decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, convertito con modificazioni dalla legge 13 ottobre 2020 e dal decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137. 

Il rapporto di collaborazione deve: 

  1. essere svolto con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, il Comitato Italiano Paralimpico, le Federazioni Sportive Nazionali, le Federazioni sportive paralimpiche, gli Enti di Promozione Sportiva, le Discipline Sportive Associate riconosciute dal CONI e dal CIP ovvero con Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche che alla data di entrata in vigore del Decreto Legge 17 marzo 2020 n.18 devono essere iscritte al Registro delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche tenuto dal CONI; 
  2. aver cessato, sospeso o ridotto l’attività per il mese di dicembre 2020 a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19; 

La domanda dovrà essere compilata esclusivamente attraverso la piattaforma informatica che sarà attiva dalle ore 19:00 di oggi, mercoledì 2 Dicembre sul sito di Sport e Salute.

La procedura d’invio della domanda prevede tre fasi: 

Per prepararti alla presentazione della domanda, ti consigliamo di: 

Supporto per i nuovi richiedenti nella fase di presentazione della domanda per il Bonus di dicembre: 

  

Per le nuove domande:

Consulta qui le FAQ  

Consulta qui la guida alla presentazione della domanda 

Scarica la App "Collaboratori Sportivi” per iOS 

Scarica la App "Collaboratori Sportivi” per Android 

Come fotografare/scansionare un documento 

Data articolo: Thu, 03 Dec 2020 08:04:18 +0000


Tutte le notizie di tutti gli sport escluso il calcio

News generaliste che accomunano sport diversi

News C.O.N.I. News video da gazzetta.it RAI SPORT in diretta

Atletica leggera

News Atletica da FIDAL Video di Atletica da FIDAL News Atletica da atleticanotizie.myblog.it Video IAAF Diamond League

Ciclismo

Ciclismo da Federciclismo Ciclismo su strada da Federciclismo Mountainbike da Federciclismo Ciclismo su pista da Federciclismo

news nuoto, tuffi e pallanuoto

News da Federnuoto Tutti i record di nuoto da Federnuoto

news basket

News esclusive da basketissimo.com News basket da basketissimo.com Nazionale basket da basketissimo.com Le altre nazionali di basket da basketissimo.com Basket Champions FIBA da basketissimo.com News basket serie A da basketissimo.com News basket Serie A2 da besketissimo.com

news volley

News volley da volleyball.it Campionati volley da volleyball.it Coppe europee volley da volleyball.it Serie A donne volley da volleyball.it

news automobilismo, motori, motociclismo

News Motociclismo da moto.it News motori News motociclismo News Passione Motori News Formula 1

news tennis

News Tennis livetennis.it News Tennis supertennis.tv News da internazionibnlditalia.it

Lotta, judo, karate, arti marziali

News da FIJLKAM News judo da FIJLKAM News karate da FIJLKAM News lotta da FIJLKAM News arti marziali da FIJLKAM

Sport invernali

News sport invernali da gazzetta.it News sport del ghiaccio

news ginnatica e vela

News ginnasticaartistica
italiana.it
News Federginnastica News da Federvela News vela da assovela.it

news dalle federazioni

News da Federcanoa News da Federcanottaggio News Feder Triathlon News Federclimb News Federdanza News Federtennis da tavolo News da FIBS News Feder Badminton News Federpesistica News Taekwondo News equitazione da FISE News da FIDS Sicilia Pentathlon moderno da FIPM News Handball da FIGH News da Federscherma News Federazione italiana paraolimpici News Federugby Per gli amanti delle action figures